Illuminazioni negozi: vuoi sapere come utilizzare al meglio l’illuminazione all’interno del tuo negozio? In questo articolo ti spieghiamo come far risaltare ancora di più i tuoi prodotti.

Illuminotecnica

L’illuminotecnica, ovvero tecnica dell’illuminazione, si basa su un insieme di conoscenze tecniche e di design, grazie alle quali è possibile ideare un progetto in grado di utilizzare l’illuminazione artificiale di un negozio per far risaltare il più possibile gli articoli in vendita.

Il settore dell’illuminotecnica comincia a prendere piede alla fine del secolo scorso, quando architetti e progettisti cominciano a considerare la luce come elemento attivo di percezione da parte dell’essere umano. Sulla base di questa considerazione è stato possibile pensare all’illuminazione come una vera e propria componente architettonica, attribuendole l’importanza adeguata.

L’illuminazione di un negozio, oltre ad essere uno dei fattori di fondamentale importanza per la progettazione di uno store, è il requisito indispensabile per attirare l’attenzione e suscitare la curiosità dei clienti. 

Come funziona

La tecnica dell’illuminazione prende in considerazione le entità fotometriche della luce, ovvero le sue grandezze e dimensioni, in relazione alla percezione visiva reale che ne ha l’essere umano. Esse sono:

  • Intensità luminosa: quantità di luce emessa in una certa direzione, essa dipende direttamente dagli elementi che guidano la luce (ad es. riflettori).
  • Luminanza: L’unica grandezza fotometrica percepita dall’occhio umano, descrive l’incidenza di luminosità sia delle sorgenti che delle superfici.
  • Flusso luminoso: quantità di luce emessa da una determinata sorgente o apparecchio luminoso.
  • Illuminamento: quantità di flusso luminoso che incide su una superficie.

La grandezza più importante è la luminanza, è quella direttamente collegata alle superfici e allo stesso tempo, quella maggiormente percepita dall’occhio umano.

Tuttavia, affinché un progetto di illuminotecnica sia accurato, è necessario effettuare anche uno studio delle caratteristiche delle sorgenti luminose naturali. Esse infatti, in base a dove è posizionato il locale, varia di intensità e tonalità a seconda delle stagioni, del momento della giornata e delle condizioni atmosferiche, risaltando o meno gli effetti ottenuti con gli impianti luminosi artificiali.

L’illuminazione in negozio

Per quanto riguarda l’illuminazione per negozi, l’illuminotecnica si focalizza soprattutto sul soffitto. Nonostante sia stato per molto un elemento architettonico trascurato, esso costituisce una base flessibile per l’illuminazione dei prodotti.

L’allestimento luminoso del soffitto di un negozio che ha scelto di differenziarsi raccontando la propria individualità, si discostano presto dall’idea monotona di un soffitto scarno e bianco. In questi casi questa parete diventa un elemento di visibilità per il brand, attraverso il quale si può scegliere di ricreare l’atmosfera desiderata attraverso colori, forme e materiali e direzione della luce.

La costante crescita del settore dell’illuminotecnica è direttamente collegata alla volontà dei brand di utilizzarla per differenziarsi, si parla qui quindi di Corporate Lighting. Questa permette di rafforzare l’identità del brand definendo le atmosfere e gli effetti luminosi evidenziando e sottolineando i valori su cui è basato il marchio. 

Questo stesso risultato può essere ottenuto grazie ad un’accurata scelta delle apparecchiature con le quali si intende allestire il locale commerciale. 

Se da un lato la scelta del design delle strumentazioni luminose deve rispecchiare l’identità del brand, dall’altro è necessario effettuare uno studio meticoloso sulla clientela del negozio affinchè anche quest’ultima ci si possa rispecchiare. 

Illuminazione interna

Perchè un negozio sia veramente ben illuminato e i prodotti al suo interno risaltino in maniera efficace, i dettagli da curare sono molteplici. Prima di ogni cosa è importante che la luce all’interno sia pensata affinché clienti e commessi siano autonomi per la ricerca dei prodotti al loro interno. 

Per ogni tipologia di negozio poi sono previste diverse tonalità di illuminazione:

  • Luce calda: adatta per ambienti più intimi, dove il comfort del cliente vuole essere messo al primo posto. Molto frequenti nei negozi di abbigliamento femminili e per l’infanzia e per store legati alla cura del corpo e al benessere della persona.
  • Luce fredda: sinonimo di professionalità, utilizzate soprattutto in negozi di elettronica, ottici e farmacie.

Inoltre, la tipologia di luce da utilizzare si differenzia anche per il posizionamento della merce:

  • Mensole e ripiani: qui è importante non creare zone d’ombra, la soluzione migliore e anche la più utilizzata è quella di posizionare dei faretti led all’interno della scaffalatura.
  • Tavoli: se l’area da illuminare riguarda più superfici molto estese, la formula consigliata è quella di una luce diffusa che illumini tutta la merce in modo omogeneo.

Illuminazione esterna

Quando si parla di illuminazione di un negozio non bisogna trascurare le parti esterne, anche le vetrine dunque hanno bisogno ad una adeguata illuminazione. 

Queste infatti sono il primo elemento dove si sofferma il cliente, fare in modo che siano valorizzate correttamente, aumenterà notevolmente la visibilità del tuo store.

Le vetrine non vanno illuminate tutte nello stesso modo, di giorno sarà necessario utilizzare un’illuminazione artificiale più alta, mentre la sera sarà meno intensa così da non provocare fastidio in chi le osserva.

illuminazione per negozi

L’Illuminotecnica oggi 

Oggi si parla molto di nuove tecnologie applicate all’edilizia, e quello dell’illuminotecnica è un aspetto che va di pari passo con la progettazione di qualsiasi ambiente, sia che si tratti di un’abitazione, di un ufficio o di un locale commerciale. 

Negli ultimi anni l’illuminotecnica è diventata un fattore di fondamentale importanza anche nella progettazione di grandi store e negozi. Oggi l’illuminazione è sempre di più un elemento rilevante in grado di far risaltare le caratteristiche architettoniche ed espositive.

Gli ultimi trend riguardanti il settore dell’illuminotecnica guardano già a Smart Lighting e Human Centric Lighting, ovvero di sistemi di controllo di luce intelligente in grado di combinare perfettamente comfort, produzione sostenibile e sicurezza, ma soprattutto tecnologie wireless e sensori che permettono di controllare dai propri smartphone le strumentazioni, per spegnerle e accenderle in modalità autonoma oppure regolarne l’intensità.

Come si effettua un calcolo illuminotecnico?

Per calcolo illuminotecnico ci si riferisce alla collocazione e alla quantità di lampade necessarie per ottenere un risultato adeguato in grado di far risaltare il più possibile le caratteristiche del locale. Un calcolo di questo tipo è particolarmente indicato nel caso tu voglia allestire nel miglior modo possibile il tuo negozio, per renderlo esteticamente accattivante e per far risaltare ancora di più i tuoi prodotti.

Per poter effettuare al meglio questo calcolo è necessario aver analizzato attentamente l’ambiente nel quale si vuole andare ad operare, i materiali presenti al suo interno e i loro colori, la collocazione delle pareti, gli arredi e la pavimentazione e infine le fonti di luce naturale esistenti nel locale. Oltre a queste informazioni saranno necessarie anche le schede tecniche delle apparecchiature che si intende utilizzare, al suo interno saranno riportati parametri importanti che influenzeranno il risultato.

Proprio per la molteplicità di fattori e informazioni necessari al fine di eseguire un calcolo accurato, raramente potrai per esempio eseguire il calcolo per l’illuminazione i un negozio di abbigliamento manualmente, sarà invece consigliato rivolgersi ad un progettista illuminotecnico certificato, nello specifico le sue attività saranno:

  • Analisi del progetto: dove verranno studiate le potenzialità, le esigenze e l’orientamento dell’impianto affinchè l’impianto risulti quanto più coerente con l’ambiente circostante.
  • Progettazione del concept: ovvero della sostituzione delle apparecchiature classiche con tecnologie più moderne.
  • Selezione materiali: sceglierà i prodotti abbinandoli all’arredo e alle esigenze del proprietario del locale.
  • Supporto in cantiere: nei confronti degli installatori per il posizionamento corretto delle fonti di illuminazione.

La base dell’architettura retail è di modellare l’esperienza cliente

La missione di Stella Design è di elaborare un linguaggio design unicamente dedicato alla vostra immagine di marchio. 

Stella Design propone delle strategie e dei concetti per permettervi di migliorare il vostro business e i vostri servizi, creiamo degli universi di marchio per stupire ed intrattenere l’interesse del cliente e del consumatore. Inoltre, sviluppiamo insieme la vostra presenza sul mercato europeo ed internazionale.